All Posts By

Cui Prodest

Business diplomacy: 100 tra multinazionali e ambasciate registrate al nostro evento

By | Politica | No Comments

Today is the day, per usare un inglesismo e rendere omaggio alla composizione internazionale del pubblico in sala. Oltre ad esponenti delle più alte Istituzioni italiane, saranno presenti in sala più di 100 tra ambasciatori ed esponenti di aziende multinazionali.

I Relatori saranno i Professori Enrico Letta e Giulio Tremonti e, per il mondo industriale, Marco Alberti (ENEL), Board member di American Chamber of Commerce in Italy ed Erwin Rauhe (BASF), Board member della Camera di Commercio Italo-Germanica.

Per noi di Cui prodest che facciamo political intelligence, business diplomacy e lobbying certi che “dove passano le merci non passano gli eserciti” (e ringraziamo Bastiat per l’illuminazione), è un immenso privilegio poter ospitare questi Relatori e questo pubblico.

Sarà un pomeriggio di approfondimento, seguito da una festa: sono passati 10 anni dalla nostra fondazione.

E non c’era maniera migliore per onorare tutto il lavoro fatto finora. Ad maiora!

 

 

business diplomacy

Business diplomacy: MONDI | IMPRESE | GOVERNI

By | Evento CP, Save the date | No Comments

Il mercato unico globale richiede il complesso intreccio di Mondi, Imprese e Governi. Le sfide e le opportunità di un mondo globalizzato consistono in barriere tariffarie e normative, fenomeni comunicativi di massa, spesso su scala globale, e relazioni tra Stati.

La diplomazia di impresa come volano di business e di pace. Se è vero che dove passano le merci, non passano gli eserciti.

A global single market requires a complex network of relations between Worlds, Businesses and Governments. Challenges and opportunities of a globalized world are, among the many, tariff and regulatory barriers, mass communication phenomena, often on a global scale, and relations between States.

If it is true that when goods don’t cross borders, armies will, Business Diplomacy could be a driver for business and peace.

Ne parliamo con :

Cecilia Malmström, Commissario europeo per il Commercio*

Enrico Letta, già Presidente del Consiglio

Giulio Tremonti, già Ministro dell’Economia e delle Finanze

We will discuss it with:

Cecilia Malmström, European Commissioner for International Trade *

Enrico Letta, former Italian Prime Minister

Giulio Tremonti, former Italian Minister for Economics and Finance

Modera/Moderator:

Giuseppe Volpe, Managing partner Cui prodest

Info businessdiplomacy (at) cuiprodestonline.it

Udienza privata col Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

By | Politica | No Comments

Ci sono incarichi che ti inorgogliscono professionalmente prima ancora che gratificarti economicamente. La scorsa settimana, dopo mesi di un lavoro che si basa su logiche e sensibilità peculiari, un nostro Cliente è stato ricevuto in udienza privata dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. È stata una grandissima emozione riuscire a portare al cospetto della più alta carica dello Stato una delle maggiori multinazionali italiane al mondo. In quella stanza si sono incontrati il meglio della storia industriale e istituzionale italiana, due splendide tessere di questo strano puzzle che è il nostro Paese. Due cose, l’industria e le Istituzioni che, a modesto avviso di un lobbyista, dovremmo imparare a rispettare un po’ di più.

Benvenuto Valerio Bordonaro, Analyst & International affairs consultant

By | Politica | No Comments
Diamo il benvenuto in CUI PRODEST Political intelligence | Public affairs | Lobbying a Valerio Bordonaro, un talentuoso esperto di politica e organizzazioni internazionali che si aggrega al nostro team dopo aver maturato significative esperienze politiche a Bruxelles e Roma, città dove ha il privilegio di collaborare con l’ex Primo ministro e Ministro del commercio estero Enrico Letta. CUI PRODEST Political intelligence | Public affairs | Lobbying è una boutique di consulenti senior e l’ingresso di Valerio nel team conferma questa nostra filosofia aziendale, apportando peraltro una nuova vision su orizzonti forse fisicamente lontanti ma altrettanto politicamente sensibili. In CP si fa così 😉

Come si forma un lobbyista

By | News | No Comments

Cui prodest è una società di lobbying leader in Italia perchè siamo l’unica agenzia ad offrire esclusivamente servizi di lobbying, servizi di public affairs e monitoraggio legislativo e perché investiamo più di tutti nella formazione dei nostri collaboratori.

Come ripetiamo quasi ossessivamente, il lobbyista possiede conoscenze e conoscenza. Impostare e implementare una strategia politica finalizzata a produrre vantaggi normativi al Cliente attraverso una campagna di lobbying e public affairs richiede una perfetta conoscenza del processo legislativo italiano e degli equilibri politici in Parlamento e presso il Governo, nelle loro esternazioni più evidenti – quelle che ognuno legge sui giornali o vede nei talk show – ma soprattutto nelle pieghe meno evidenti della vita di Partiti, Commissioni e Ministeri.

Ci crediamo a tal punto che in Cui prodest non lavorano figure junior e neppure persone che abbiano mai ricoperto cariche elettive: la nostra agenzia di lobbying è indipendente e formata da tecnici esperti di politica.

Coerentemente con questa visione, investiamo per quanto possibile in formazione affiancando i nostri collaboratori a noti professionisti nel settore e scambiando visioni ed esperienze coi i nostri partner all’estero.

Nella foto un momento saliente della formazione del nostro Giuseppe Ciraolo presso Political Intelligence, il nostro ufficio partner a Bruxelles. Durante questo periodo di formazione a Brussell, Giuseppe ha approfondito gli aspetti ed il modo in cui si fa lobbying a livello europeo ed ha presentato ai colleghi la nostra visione del lobbying a Roma.

E a breve applicheremo questa filosofia a corsi aperti a tutti… A presto!

L’importanza della fiducia nel lobbying

By | Politica | No Comments

È successo di nuovo. E giuro su quanto ho di più prezioso al mondo che è vero e che non è la prima volta.

Oggi mi chiama un Cliente, uno di quelli che assistiamo da anni e che, come tutti i nostri Clienti, sa di poter recedere dal contratto gratuitamente in qualsiasi momento. Mi dice che rinnovano e che vogliono investire X mila euro in più in public affairs perché nel 2019 avranno bisogno di più ore-uomo; anzi, già che ci siamo, ci danno nuovo budget già quest’anno perché riconoscono che abbiamo fatto un ottimo lavoro.
Da bambino mi hanno insegnato che gli Scout “pongono il loro onore nel meritare fiducia” ed io ho portato questa sensibilità nella società che dirigo. Oggi Cui prodest è la società di lobbying n.1 in Italia per fidelizzazione dei Clienti – come abbiamo raccontato con la nostra mitica t-shirt “Chi prova il blu non cambia più” – perché, anche se talvolta costiamo più dei nostri concorrenti, lavoriamo sartorialmente ogni giorno per meritare la fiducia dei Clienti, siamo leali, professionali e trasparenti, non facciamo sconti al rinnovo e prima che cercare ossessivamente nuovi clienti, lavoriamo sodo per assistere al meglio quelli esistenti.

Forse perdiamo qualche soldo, è vero; ma la stima non ha prezzo.
E la fiducia, nel lobbying, è tutto. Provare per credere 😉
GRAZIE! Giuseppe Volpe

Panettone e Milleproroghe

By | News | No Comments

In Italia ci sono due cose che arrivano puntualmente a dicembre: Babbo Natale e il Milleproroghe. Secondo le bozze in nostro possesso, quest’ultimo quest’anno si palesa nell’inedita forma di emendamento del Governo alla Legge di bilancio (in riscrittura in Senato). Fioccano proproghe in materia di sicurezza, pubblica amministrazione, sponsorizzazioni, salute, ambiente, ILVA e tanto altro. Oh oh oh 😉

Il top dell’Industria dei Trasporti incontra il Capo della Segreteria tecnica del MIT al Simposio Cui prodest

By | Politica | No Comments

Innovare nelle relazioni può voler dire fare una cosa antica come il mondo: sedersi attorno ad un tavolo e discutere. Noi di CUI PRODEST Political intelligence | Public affairs | Lobbying che abbiamo il nome in latino lo chiamiamo SIMPOSIO e ne faremo 10, ognuno dedicato ai settori che ci appassionano. Oggi abbiamo avuto privilegio di riflettere sui TRASPORTI DEL FUTURO con un tecnico del Governo, il Capo segreteria tecnica del MIT Fimitri Dello Buono e manager del calibro di Vincenzo Pensa (ACI), Gianluca Andolfi (AIR FRANCE KLM), Alberto de Gaetano (ANIA), Guido Pietro Bertolone (ARCESE), Carlo Mannu (BOSCH), Antonio Melidoni (MERCEDES BENZ), Francesca Chiocchetti (SAMSUNG), Stefano Ravaioli (SITEB), Marina Barbanti (UNIONE PETROLIFERA) e Davide Ghezzi (ZEGO). Un serbatoio incredibile di competenze ed esperienze, con una passione per l’approfondimento, anche tecnico, come piace a noi perché crediamo che esso sia propedeutico a qualsiasi scelta politica.L’allestimento e la creatività, con un menù che racconta il mestiere del lobbyista, l’abbiamo messa noi, ma il successo di questo simposio lo dobbiamo alla qualità dei nostri ospiti. GRAZIE e… stay tuned 😉

Una lettera al Presidente Mattarella sullo Stato di diritto in Italia

By | Politica | No Comments

Da lobbyisti professionisti abbiamo sempre scelto di non schierarci politicamente e di essere una società di persone piuttosto che una società di capitali per porre in seno ai soci una responsabilità illimitata circa quello che facciamo per i Clienti.

Come già fatto dal Governo Gentiloni, il Governo Conte si appresterebbe a rimandare l’applicazione o ad abrogare il regime fiscale dell’IRI.

Noi, come tante altre aziende che hanno avuto la sola colpa di fidarsi di una Legge dello Stato, ci troveremo per il secondo anno consecutivo a pagare il doppio delle tasse che avevamo messo in conto di pagare.

Il tutto per una serie di rinvii e abrogazioni retroattive che contraddicono i più basilari principi dello Stato di diritto.

Ne ha parlato, ospitandoci, Oscar Giannino nella trasmissione “La versione di Oscar” di Radio24 che trovate qui: https://podcast-radio24.ilsole24ore.com/radio24_audio/2018/181009-versioneoscar.mp3

Di seguito la nostra lettera al Presidente Mattarella.